FIABE

PREMESSA

Leggere un racconto è diventato per molti una pausa nell’intensità e complessità della giornata. Raccontare una storia è addirittura un’esperienza riservata agli “addetti ai lavori” oppure ai genitori; e non tutti. E quando questo accade, il più delle volte, chi ascolta sono bambine e bambini. Ma cosa leggiamo ai nostri figli? Cosa ascoltano? Cosa dicono queste storie? Spesso si tratta di vecchie fiabe; Un pò sognando la magia, un pò andando sul sicuro, spolveriamo quei racconti ponendoci tante domande. Ma non fanno un pò paura? Ma da dove vengono? Sono educative? Piacciono ancora? A che età devo iniziare a leggere una fiaba a mio figlio? Alcune parole le capiscono? Devo cambiarle? Tante domande legittime che non hanno risposte scontate. Da anni il messaggio che porto ai genitori e a insegnanti è che l’unica risposta valida è: la fiaba è un gioco.

Il percorso

Questa proposta è suddivisa in quattro moduli distinti. Un primo modulo di base che si rivolge a un pubblico molto ampio e fornisce una panoramica allargata sulle fiabe, analizzandone contenuti antropologici, storici, di costume, morfologici e i significati. Il secondo modulo entra più nel contesto educativo. Affronta il mondo della fiaba come un mondo metaforico capace di parlare di emozioni profonde. Il terzo modulo si rivolge a mamme e addetti ai lavori che voglio usare le fiabe come “giocattolo” e più in generale il gioco e la narrazione per interagire con bambine e bambini. Il quarto modulo unisce in sinergia la magia della fiaba, la potenza della narrazione e gli strumenti tecnologici dell’immagine.I moduli possono essere fruiti separatamente oppure uniti e formare percorsi specifici.I moduli si possono sintetizzare come segue:

  1. La grammatica delle fiabe (risponde alla domanda: cosa sono le fiabe)
  2. Strumento Pedagogico (risponde alla domanda: cosa ci raccontano le fiabe)
  3. Creatività e Animazione (risponde alla domanda: come si può giocare con le fiabe)
  4. Digital Storytelling (risponde alla domanda: come conciliare fiaba e tecnologia)

FINALITÀ

Riscoprire la fiaba come gioco e mezzo di comunicazione emozionale e valoriale

OBIETTIVI SPECIFICI

  1. Far conoscere l’origine delle fiabe
  2. Spiegarne la struttura
  3. Analizzare il contenuto valoriale ed emozionale delle fiabe
  4. Favorirne l’utilizzo come veicolo di comunicazione tra bambini e adulti
  5. Condividere l’utilizzo delle fiabe come mezzo per giocare
  6. Facilitare l’incontro tra famiglie attraverso l’uso della fiaba
  7. Coniugare le nuove tecnologie e l’antica arte della narrazione
  8. Dotarsi di uno strumento tecnologico per aiutarci a raccontare storie

A.     La grammatica delle fiabe

cosa sono le fiabe

Titolo: Sulle tracce delle fiabe

Obiettivi di riferimento: 1 – 2 – 4

Tempi: Da 1 a 3 incontri (2 h per incontro)Programma:

–          Cosa sono le fiabe

–          Le origini

–          La struttura delle fiabe

–          Le fiabe raccontavano di noi già quattro mila anni fa

–          La vita dell’uomo raccontata nelle fiabe

–          La figura dei bambini nelle fiabe

–          Laboratorio di lettura e ricerca di fiabe

B.     Raccontami una storia

cosa ci raccontano le fiabe

 Titolo: Briciole di Fiaba

Obiettivi di riferimento: 1 – 3 – 4

Tempi: da 2 a 4 incontri (2 h ad incontro

)Programma:

–          Un metodo educativo concreto. La narrazione

–           Cosa significa ascoltare una storia

–          La struttura delle fiabe e lo sviluppo dei bambini

–          Fiaba come mezzo di comunicazione privilegiato con l’infanzia

–          Fiabe come metafore di vita (temi che si possono affrontare):

  • Le regole
  • Le paure
  • L’abbandono
  • L’amicizia
  • Crescere
  • La rabbia
  • Le emozioni
  • Il coraggio

C.     Creatività e Animazione

come si può giocare con le fiabe 

Titolo: Giochi da Fiaba

Obiettivi di riferimento: 1 – 4 – 5 – 6

Tempi: da 2 a 4 incontri (2 h ad incontro) 

Programma:

–           Cosa sono le fiabe

–          Le origini

–          La narrazione orale

–          La narrazione e il mimo

–          I rumori nelle fiabe

–          Storie da 0 a 3 anni

–          Storie da 3 a 6 anni

–          Storie per grandi

–          Laboratorio di lettura, animazione e creazione

Da questo percorso potrebbe nascere un gruppo di genitori da coinvolgere in un pomeriggio di festa per i propri bambini rendendo protagonista la famiglia insieme

D.    Digital Storytelling

come conciliare fiaba e tecnologia 

Titolo: Fiaba.net

Obiettivi di riferimento: 1 – 2 – 3 – 6 – 7 – 8 

Tempi: da 1 a 2 incontri (2 h ad incontro)

Programma: 

–          Le fiabe: origini e struttura

–          La narrazione

–          Gli strumenti Digitali

–          Story board

–          Digital Storytelling

–          Laboratorio di creazione di fiabe

In tutti i moduli Tutti i materiali sono compresi, escluso un proiettore.

Contatti

Cell. 334/36.02.518

e-mail: lorenzosacchi@live.it

WordPress: https://storytelling2012.wordpress.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...